I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Cookie Policy.

Accetto

oggi voglio

Wrongonyou: Family of the year

di La redazione
| News | Musica | Da ascoltare | 0 commenti

Real Time ha scelto il brano come colonna sonora della Pride Week

Il video di Wrongonyou provoca lo spettatore, facendogli vedere come il nucleo mamma, papà e figli sia solo una delle tante forme di famiglie felici che esistono: amore, integrazione, omo genitorialità, identità di genere, rapporti interraziali, violenza domestica e accoglienza sono i temi del manifesto di #familyoftheyear.

L’artista ha preso spunto dal testo della propria canzone, estratta dal suo album d’esordio “Rebirth (Carosello Records), che parla di un ipotetico rapporto idilliaco in famiglia, per delineare nel video alcuni quadri di persone che insieme superano le difficoltà, che si meritano di essere chiamate famiglie e di essere anche loro la “famiglia dell’anno”.

Racconta Wrongonyou: «La famiglia di oggi ha una forma complessa, ne sono consapevole anche perché l’ho provato sulla mia pelle, per questo “Family Of The Year” è sia un brano provocatorio sia uno sfogo personale. Sono felice che Real Time abbia trovato interessante e condivisibile il mio messaggio: entrambi abbiamo a cuore l'importanza del rispetto della diversità.  Quello che voglio dire con il mio video è che oltre le differenze, oltre le difficoltà e il dolore, la "famiglia dell'anno" è quella che si ama. Il concetto di “famiglia perfetta” cambia da famiglia a famiglia, ciò che resta uguale è che tutti noi ci portiamo dietro per sempre l’influenza delle persone con cui cresciamo, con risvolti che possono essere sia positivi, che negativi. Perciò, Se siamo circondati dall'amore, vivremo felici e condivideremo amore con gli altri, e non importa se questo amore arriva da genitori dello stesso sesso, o da genitori single, o da persone di etnia o credo diversi».

0 Commenti

Scrivi un commento

Devi essere registrato per potere scrivere un commento.

Hai già un account Smemoranda?

Accedi

Non sei ancora registrato?

Registrati
Advertisement